Ultima generazione: nuovi robot piegatubi, più possibilità

Ultima generazione: nuovi robot piegatubi, più possibilità
Ultima generazione: nuovi robot piegatubi, più possibilità

I nostri robot, impiegati per piegare tubi, sono stati portati al livello successivo e sono ancora più facili ed efficienti da usare, grazie alla riduzione della programmazione o addirittura l’eliminazione della stessa.


Codificato e sincronizzato
Diamo un’occhiata veloce ai vantaggi già comprovati: usiamo già da tempo i robot piegatubi in modo flessibile nelle nostre unità di produzione transfluid. Sono in grado di selezionare i parametri delle isometrie e trasformarli in dati di piegatura, senza dover effettuare una programmazione a parte. Se vengono utilizzati due robot contemporaneamente questi lavorano in modo sincronizzato, piegando tubi lunghi da entrambe le parti. Nel caso dell’utilizzo di attrezzature aggiuntive, quali dispositivi di supporto, queste vengono sincronizzate automaticamente con i robot piegatubi. Grazie ad un codice sulle componenti per la lavorazione, i nostri robot riconoscono il tubo e creano la sequenza di piegatura, potendo scegliere anche tra raggi e diametri diversi. In totale sono disponibili allestimenti per tubi fino a un massimo di sei diametri differenti.

Piegatura più veloce, maggiore output
Due robot in nostre unità di produzione possono non solo piegare da entrambe le parti un tubo già sagomati o con connessioni: i robot piegatubi della nostra nuova generazione di robot piegatubi possono lavorare indipendentemente, su geometrie diverse, migliorando l’efficienza e incrementando l’output. Un ulteriore vantaggio viene dal nostro software apposito per la piegatura, in grado di estrarre dati per la piegatura dalle coordinate, senza dover programmare il robot.

Semplicità d'utilizzo per la piegatura e la movimentazione
Abbiamo migliorato anche la movimentazione. Si possono determinare la posizione della presa del tubo nel magazzino e per lo scarico a fine processo, a partire da parametri precaricati. Non bisogna dover programmare pressoché nulla per la movimentazione e la piegatura. Tutto è basato su parametri già presenti. Si possono lavorare senza problemi anche tubi che sono già stati piegati e scaricati dal robot e che hanno segmenti lunghi. Non vi sono problemi di collisione, poiché’ l’ultima piegatura del tubo “fluttuante” avviene subito sopra la posizione di scarico.

Semplicità delle piegature
La gestione dell’unità è molto semplice grazie al sistema di controllo: oltre a lavorare con i parametri classici di lunghezza e angoli può anche lavorare con dati x, y e z, senza che questo richieda una particolare conoscenza della programmazione di robot. Un ulteriore vantaggio deriva dai parametri precaricati per gli attrezzi, tra cui anche quelli per gli assi aggiuntivi, i quali permettono all’operatore di effettuare la preparazione velocemente e così risparmiare tempo. In questo modo la nostra nuova generazione di soluzioni robotizzate rende la piegatura di tubi più veloce, più flessibile e più economica.

Torna indietro

transfluid®
Maschinenbau GmbH

Hünegräben 20-22
57392 Schmallenberg

PR/Media

Stefan Köhler

s.koehler@psv-marketing.de